• Alice

Bacco Natale: l'incontro tra un piatto di tortelli e un calice di Chianti



Chi ha detto che il vino rosso si abbina solo con le carni?

Chi ha detto che a Natale si debbano portare in tavola sempre gli stessi piatti?


Io no di certo.

Grazie al contest lanciato da AIFB in collaborazione con il Movimento Vino Turismo Toscana ho avuto modo di mettere a tacere queste voci di corridoio, ideando un piatto vegetariano perfetto per le feste, che rispetti la tradizione, strizzando però l'occhio a dei sapori più insoliti, che ben si sposano con un calice di Chianti Superiore "Voce alla Terra" della

Fattoria di Poggiopiano.

Credo che "Chianti" sia sinonimo di "Toscana".

Per questo motivo, quando ho saputo che avrei dovuto ideare un piatto che potesse sposarsi con un calice di questo vino straordinario, è stato immediato per me orientarmi verso materie prima della stessa zona di provenienza.


Ho scelto farine biologiche di grano saraceno e di farro, caratteristiche della cucina toscana, che donano alla pasta una corposità e un effetto rustico che contrasta piacevolmente con la cremosità del ripieno: ricotta vaccina e pecorino toscano; quest'ultimo dona carattere e smorza la leggera nota acidula della ricotta.

Sorseggiando il "Voce alla Terra" sono riconoscibili note speziate e aroma di frutti rossi, che ho deciso di mettere in risalto grazie alla tostatura delle nocciole, inserite nel ripieno.

Frutti rossi e frutta secca, d'altro canto, sono protagonisti del periodo Natalizio.

Questi sapori, questi incontri di consistenze e profumi, hanno dato forma a dei tortelli: primo piatto simbolo del Natale nella provincia di Modena, dove abito.

Conditi soltanto con un filo d'olio Plenum, prodotto della Fattoria di Poggipiano: corposo, intenso, fruttato. Non occorre altro, se non una spolverata di nocciole.


Così questa ricetta abbraccia la Toscana, casa di tutti gli ingredienti, e l'Emilia-Romagna, casa mia.


Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta fresca:

-150g di farina di grano saraceno biologica;

-50g di farina di farro biologica;

-2 uova fresche;

-2 g di sale;

-acqua molto calda q.b. (almeno 3 cucchiai)


Per il ripieno:

-200g di ricotta vaccina fresca;

-50g di nocciole sbucciate;

-2 cucchiai abbondanti di pecorino toscano grattugiato;

-2 g di sale


Per condire:

-un cucchiaio di nocciole tritate;

-2-cucchiai di olio e.v.o. biologico Plenum della Fattoria Poggipiano


Procedimento:

Pesate insieme le farine e il sale, mescolatele e disponetele a fontana sul piano di lavoro.

Con le dita create un foro al centro e rompete all'interno le uova. Iniziate ad impastare con una forchetta, poi a mano, fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Aggiungete l'acqua molto calda, 3 o 4 cucchiai in base alla consistenza ottenuta, per aiutarvi nella lavorazione.


Coprite l'impasto con la pellicola per alimenti e ponetela a riposo in frigorifero per 30 minuti.


Dedicatevi al ripieno.

Tostate le nocciole in padella 10 minuti, muovendo la padella dal manico di tanto in tanto.

Fatele intiepidire.

Mescolate in una ciotola la ricotta e il pecorino grattugiato con una grattugia a fori grossi.

Aggiungete il sale.


Tritate a coltello le nocciole, finemente, poi aggiungetele al ripieno di formaggio.

Mescolate.

Riprendete la pasta, tagliatela in quattro parti e stendete ognuna fino allo spessore di 2mm, aiutandovi con il mattarello infarinato o con la macchina apposita.


Disponete i quattro rettangoli sul piano di lavoro: con un cucchiaino distribuite piccole porzioni di ripieno, distanziate di pochi cm (un dito indice) l'una dall'altra. Sovrapponete un altro rettangolo di pasta e fateli aderire tra loro con le dita. Ricavate i tortelli utilizzando la formina apposita oppure il taglia pasta dentellato, o un coltello.


Cuocete i tortelli in acqua bollente salata per 4 minuti circa (quando risaliranno tutti in superficie).

Distribuiteli nei piatti, conditeli con gocce dell'olio Plenum della Fattoria di Poggipiano e una spolverata di nocciole tritate.


Servite in accompagnamento ad un calice di Chianti Superiore "Voce alla Terra".

67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2019 BIO.LOGICA - Creato con Wix.com