• Alice

Granola home-made, toccasana per l'autostima


«Ognuno é un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.» Riflettevo sul profondo significato di queste parole, sul perchè ci prefissiamo obiettivi impossibili e ci demoralizziamo volontariamente.


Dovremmo regalarci una piccola gratificazione, ogni giorno.

Potremmo indossare quei jeans che ci calzano perfettamente, o quel maglione giallo che ci fa sentire al sicuro. Potremmo concederci una lunga passeggiata al tramonto, potremmo condividere una pizza con chi amiamo - mangiandola direttamente seduti sul divano - , camminare scalzi per casa, bere una tisana alla cannella, farci coccolare dalla parrucchiera.


Io ho sentito il bisogno di preparare questa ricetta, che avevo appuntato sul mio quaderno mesi fa: la granola fatta in casa.


Finalmente è tornato il clima ideale per accendere il forno, senza mai esagerare però. Per ottimizzare i tempi e i consumi elettrici penso cuocio sempre almeno due preparazioni nello stesso momento: un dolce e la cena magari, oppure una teglia di grissini e un contorno per il pranzo del giorno dopo. Così mentre cuocevo una teglia di zucca e melanzane al rosmarino, ho infornato la mia granola. L'ingrediente segreto delle mie colazioni.

Alle quattro di mattina, quando fuori è buio e io, al riparo nel mio pigiama a maniche lunghe, tuffo il naso in una tazza rovente di caffè. Quando il borbottare della moka è l'unico rumore udibile attorno a me. Una manciata di granola nello yogurt bianco, un cucchiaino di miele, ed è come nutrirsi di gioia a piccoli morsi.


Scavando nella dispensa ho raccimolato i fondi delle confezioni di frutta secca di vario genere, fiocchi d'avena e l'immancabile miele millefiori.


Provatela anche voi: vi farà bene.


Ingredienti per una teglia (all'incirca una dozzina di dosi da 30g):


-200g di fiocchi d'avena integrali biologici;

-60g di mandorle pelate;

-30g di granella di pistacchio;

-30g di granella di nocciole;

-50g di mirtilli essiccati;

-50g di uvetta essiccata;

-60g di miele millefiori;

-60g di acqua corrente;

-30g di olio di semi di girasole


Procedimento:

Accendete il forno, impostando la modalità statica, 150°C.


Tritate grossolanamente la frutta secca e unitela ai fiocchi d'avena in una ciotola.


A parte in un pentolino fate sciogliere il miele millefiori con l'acqua, a fiamma dolce, unite l'olio e mescolate fino a che gli ingredienti non si saranno amalgamati. Spegnete il fuoco e unite gli ingredienti liquidi agli ingredienti secchi e mescolate con un cucchiaio o una marisa.


Foderate una teglia con carta da forno e distribuitevi sopra il composto, ricoprendo l'intera superficie. Spargetela con il cucchiaio e aiutatevi con le mani se fosse necessario.


Infornate a 150°C e cuocete per 30 minuti.


Sfornate e lasciate raffreddare. Conservate la vostra granola in un contenitore ermetico, si conserverà perfettamente per tre mesi.







52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2019 BIO.LOGICA - Creato con Wix.com