• Alice

Strudel salato: SOS avanzi natalizi



Ormai sapete quanto mi stia a cuore il "riciclo creativo" degli avanzi.

Dare nuova vita a quelli che apparentemente sono solo scarti di cibo è stimolante; inoltre - E NON MI STANCHERO' MAI DI RIPETERLO - recuperare gli avanzi agevola il risparmio di TEMPO e DENARO e favorisce la creatività ai fornelli.


La cucina delle regioni d'italia ha da sempre nobilitato gli scarti e le nostre ricette tradizionali li vedono come protagonisti indiscussi.


Se nei giorni della Vigilia prima e di Natale poi avete cucinato quantità di cibo in maniera troppo previdente, con l'intento di sfamare un reggimento invece che i vostri parenti ...non temete. Nei prossimi giorni vi suggerirò qualche ricetta sfiziosa per riutilizzare ciò che non è stato consumato e che attualmente subaffitta il vostro frigorifero e il vostro congelatore.


Partiamo da una preparazione semplice quanto fantasiosa: uno strudel salato.

Vi basterà preparare una sfoglia neutra (una ricetta base che utilizzo in moltissime occasioni, come nella quiche di zucca e feta) e farcirla con i contorni di verdure che i vostri ospiti hanno sdegnato, attratti da arrosti e tortelli.


Ingredienti

Per la sfoglia:

-50 ml di acqua corrente;

-150g di farina di tipo 1;

-un cucchiaio di olio e.v.o.


Per il ripieno:

Avanzi di verdure miste cotte q.b.


Procedimento:

Preparate la sfoglia neutra, lavorando gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per trenta minuti.


Azionate il forno, impostando 180°C in modalità statica.


Trascorso il tempo di riposo stendete la sfoglia, formando un rettangolo, sottile 3-4 millimetri. Stendetela con l'aiuto di un mattarello infarinato.


Ponete il ripieno di verdure "avanzate" all'interno del rettangolo, ricoprendo la superficie tralasciando due dita circa dal bordo. Arrotolate la pasta partendo dal lato farcito e formate un rotolo, come si trattasse di uno strudel dolce, aiutandovi con il bordo scoperto per richiudere. Ponetelo su una teglia rivestita di carta forno, ponendo la giuntura a contatto con la teglia. Con un coltello praticate tre o quattro piccole incisioni orizzontali lungo il rotolo, in modo da agevolare una cottura uniforme (e un'estetica più accattivante!).

Per una versione più leggera fermatevi qui e ponete lo strudel a cuocere per 20-25 minuti (dipende dalla tipologia di verdura scelta), altrimenti spennellate il rotolo con un uovo (magari avanzato da un'altra preparazione....) e un cucchiaio di latte fresco per farlo dorare in superficie.


Questa ricetta è un sempreverde: utilissima in ogni periodo dell'anno per non buttar via niente e preparare una pasto sfizioso quando si è a corto di idee (o di tempo!) ma si hanno avanzi a disposizione. Preparate la vostra versione e utilizzate l'hashtag #logicabiologica per condividerlo insieme a me. Buon riciclo!



13 visualizzazioni

© 2019 BIO.LOGICA - Creato con Wix.com